CategoriaTroubleshooting

Ports

Finally a list of all the available ports.

Updated to some years ago….

 

Approfondisci

Inefficacia del blocco DNS da parte dell’autorità

L’obiettivo di questo articolo è quello di spiegare come sia semplice aggirare i vincoli imposti dall’autorità quando provvedimenti come il blocco di un dominio vengono presi in un determinato paese.

Capita sovente che a seguito di violazione copyright, o del mancato rispetto di qualche legge, un paese imponga ai fornitori di servizio DNS del proprio paese, di ridirezionare tutte le richieste verso il nome del sito in oggetto ad una pagina standard, differente da paese a paese, ma che altri non è che un avviso dell’impossibilità di visitare il sito in questione.

Questa misura è assolutamente insufficiente, e per aggirare il blocco imposto dai DNS basta sostituirli con quelli appartenenti ad un altro paese.

Il mio consiglio sui DNS da utilizzare è quello di rivolgersi a google utilizza...

Approfondisci

Il mio PC non naviga più in Internet. Cosa faccio?

Quando volte è capitato di non digitare l’indirizzo di un sito Web, e di scoprire che il PC non è più connesso ad Internet? Si, spesso si va in crisi, ma sarebbe più opportuno cercare di analizzare la sorgente del problema. Scopriamo insieme come, seguendo i seguenti semplici passi.

Il fatto che non si riesca a navigare verso un sito internet identificato da un nome non significa per forza che la connessione non stia funzionando. Il sito internet potrebbe avere problemi, il DNS che risolve il nome dei siti potrebbe avere problemi, o più semplicemente i DNS del nostro PC potrebbero essere configurati male. Scopriamo come individuare il problema.

  1. Utilizzando il comando PING possiamo verificare se la connessione di rete verso l’esterno stia o meno funzionando:
    • utilizziamo il comando pi...
Approfondisci

Decodificare TeslaCrypt

Una buona notizia per tutti coloro che sono stati vittima di un attacco da ransomware TeslaCrypt. Con una mossa a sorpresa gli autori del malware hanno infatti rilasciato pubblicamente la “chiave master” che consente di decodificare i file cifrati da tutte le versioni di TeslaCrypt.

Coloro che sono stati aggrediti da TeslaCrypt versioni 3.0 e 4.0 possono vedere finalmente oggi la luce in fondo al tunnel.

Tutto è partito dal lavoro di un ricercatore di ESET che, nelle scorse settimane, ha notato curiosi “movimenti” da parte del team che sino ad oggi ha gestito “dietro le quinte” il funzionamento delransomware TeslaCrypt.
Notando il progressivo passaggio al nuovo ransomware CryptXXX, il ricercatore di ESET si è messo in contatto con gli sviluppatori di TeslaCrypt chiedendo, quasi provocator...

Approfondisci
Luca Robusto - Founder of www.ip4you.it